Home / Guide / Taglia e cuci

Taglia e cuci

Macchina taglia e cuci

Le macchine taglia e cuci sono uno strumento meno diffuso rispetto alle macchine da cucire ma non per questo il loro lavoro A? meno efficiente.

La macchina taglia e cuci A? un prodotto versatile da poter affiancare alla tradizionale macchina per cucire. La taglia e cuci A? uno strumento davvero valido anche in sostituzione alla classica macchina, ovviamente a seconda di quello che A? l’utilizzo previsto da chi la acquista. La caratteristica A? quella di realizzare punti fitti, densi tale che la cucitura risulta difficilmente deformabile e non soggetta a strappi.

Il suo grande pregio A? quello di rendere semplice la lavorazione di tessuti molto utilizzati nella moda moderna come tessuti elasticizzati, jersey, maglina e cotone. Offre l’opportunitA� di eseguire 3 operazioni differenti in un solo passaggio sotto il piedino: cuce i lembi del tessuto scartando direttamente la parte di stoffa in eccesso, realizza una rifinitura pulita e professionale sulla bordura con un punto overlock, ed inoltre i tessuti restano cuciti senza sfilacciarsi.

Sono dueA�le tipologie di macchine taglia e cuci in base alla fascia di prezzo e prestazioni: dalle economiche, al di sotto dei 300a��, con prestazioni senza pretese ed uso domestico, aiA�modelli professionali, adatti alle sarte. Queste ultime sono strumenti che garantisco prestazioni di altissimo livello, che si presentano piA? adatte alle esigenze delle sarte.

La grande differenza con le macchine da cucire A? che queste ultime si limitano a cucire la stoffa e alcune aggiungono l’opportunitA� di semplici ricami. Le taglia e cuci invece possono tagliare la stoffa mente eseguono la cucitura, ed offrono una rifinitura professionale al lavoro, per evitare che la stoffa si sfrangi, donandole l’aspetto del capo acquistato perchA� esegue proprio lo stesso punto che si trova all’interno degli abiti. Si tratta del punto a catenella.

Nell’acquisto di una macchina taglie e cuci ci sono diversi elementi che la rendono uno strumento che si differenzia tra le varie fasce offerte: il numero massimo di fili che una taglia e cuci puA? utilizzare contemporaneamente per effettuare le cuciture; la disponibilitA� di punti che si possono trovare tra le funzioni della macchina; il numero di punti eseguibili al minuto durante la fase di cucitura; da queste caratteristiche dipende il prezzo della macchina taglia e cuci.

 

Uso taglia e cuci

Punti della taglia e cuci

Una sarta non puA? fare a meno di una macchina taglia e cuci, una macchina da cucire A? indispensabile ma non offre le stesse opportunitA�. La taglia e cuci offre un risultato professionale e solitamente sono piA? veloci, si attestano ad un livello maggiore di punti eseguibili in un minuto rispetto alle classiche macchine da cucire. Questo permette alle sarte e non solo di perdere meno tempo.

Inoltre si tratta di uno strumento che offre opportunitA� di utilizzo maggiori Bactefort dato che semplifica la lavorazione di stoffe che una normale macchina non riesce a trattare come tessuti elastici, jersey e stoffe leggere e velate che facilmente scivolano durante la lavorazione e tendono a sfilacciarsi. Le taglia e cuci professionali sono lo strumento migliore per ottenere ottimi risultati senza che la stoffa si possa sfrangiare.

Ovviamente piA? aumentano le prestazioni maggiore sarA� la fascia di prezzo della macchina. Tutto dipende dall’utilizzo che si fa della macchina, per esempio se si A? soliti lavorare con stoffe leggere che tendono ad arricciarsi allora la caratteristica di un trasporto differenziale permette di far scorrere i tessuti senza tirarli o stropicciarli. Inoltre la cucitura eseguita su una stoffa elastica, quindi estensibile, seguirA� il movimento della stoffa senza rompersi. La taglia e cuci A? adatta anche alle lavorazioni creative moderne come il quilt non imbottito. Con ogni macchina taglie e cuci si possono eseguire molte decorazioni che tecniche di alta moda

Lo standard nelle taglie e cuci A? il punto overlock e a catenella a 4 o 5 fili per rifiniture e cucitura di stoffe non elastiche. Il punto overlock si realizza con un punto di sorfilatura a tre fili e una cucitura dritta. Il punto a sorfilatura tende a strappare il tessuto soprattutto nel caso di stoffe dalla larga trama; per ovviare a questo problema A? consigliabile il punto a catenella che permette di realizzare delle cuciture molto piA? resistenti.

Infine, una sorfilatura a 5 fili, A? in grado di unire al punto a catenella il punto overlock nel bordo per la finitura, infatti viene anche definito il a�?punto di sicurezza. Il punto a catenella A? la��ideale quando si vogliono cucire stoffe sfuggevoli che tendono ad arricciarsi. In questo caso la velocitA� del taglia e cuci, unita al punto, A? un enorme vantaggio. Per i tessuti di maglieria o comunque non elastici, un punto a catenella a due fili A? la migliore soluzione per cuciture salde e sicure. Inoltre il punto a catenella puA? diventare un punto decorativo soprattutto per le lavorazioni moderne come il quilt.

 

Strumenti e consigli taglia e cuci

I primi passi: consigli e istruzioni

Imparare a utilizzare la taglia e cuci A? il primo ostacolo non solo per chi l’ha acquista ma anche per chi pensa di regalarsene un modello. Crea una certa preoccupazione vederla all’opera ma A? una lavorazione davvero semplice, basta prendere la mano con i punti e alcune piccole regole per lavorare al meglio.

Come in ogni attivitA� anche qui l’esercizio A? la miglior tecnica per diventare pratiche nell’utilizzo della macchina, iniziate perA? da pezze di stoffa in cui fare e rifare prove. Una volta acquisita la tecnica base, sarebbe bene avere sempre una piccola pezza di stoffa di scarto dello stesso tessuto su cui dovrete eseguire la rifinitura a portata di mano per provare il funzionamento della macchina prima di partire con il lavoro vero e proprio.

Primi passi

Sollevare il piedino della taglia e cuci ma prestare molta attenzione a come posizionare la stoff: deve essere parallela alla lama che effettua il taglio, per essere sicuri di realizzare un taglio e una cucitura diritta.
All’inizio A? meglio procedere molto lentamente, per acquisire perfettamente la tecnica di cucitura e non effettuare sbavature che potrebbero incidere negativamente sul risultato finale.

Una volta terminata la cucitura di prova, tagliare il filo in eccesso dalla pezza di stoffa, ma non dalla taglia e cuci. Questa A? una grande differenza con le macchine da cucire tradizionali perchA� nelle taglia e cuci non si possono fare gli angoli senza staccare la macchina, quindi ogni lato o sezione della stoffa andrA� cucito singolarmente, tagliando poi la cucitura in eccesso, che potrebbe intralciare il lavoro nel maneggiare la stoffa.
Piccoli consigli: nel cucire i lati opposti di una stoffa rettangolare, attenzione a cucirli entrambi nella stessa direzione, in modo da ottenere un risultato esteticamente perfetto.

Il miglior modo per diventare delle maghe della tagli e cuci A?A�provare cucendo un pezzo di stoffa rettangolare sui quattro lati sino a quando non si A? pienamente soddisfatti del risultato ottenuto.

Una volta acquisita la tecnica di base,si possono realizzare i primi piccoli lavori con la taglia e cuci e provare anche ad eseguire delle cuciture non regolari, ma prima A? sempre consigliabile esercitarsi con pezze di scarto .

Taglia e cuci: Offerte Amazon